I segnali per gli ostacoli della Hell’s Race 6 February 2021 – Posted in: Ostacoli – Tags: ,

Dopo averti raccontato di come “Come viene segnalato il tracciato della Hell’s Race” in un precedente articolo che puoi trovare qui, oggi parleremo ancora di cartelli ma questa volta quelli dedicati agli ostacoli della Hell’s Race, informazioni utili per chi è in gara e preso dalla competizione può perdere di vista alcuni aspetti importanti che potrebbero anche influire sui risultati della gara.

In linea di massima, nel corso di una gara, ci sono queste tipologie di informazioni che devi conoscere legate ad alcune tipologie di ostacoli:

Differenza di peso. Generalmente i “trasporti” e i “sollevamenti” sono suddivisi in due categorie di peso: quelli per gli atleti uomini e quelli per le donne. Nel caso degli ostacoli in cui è necessario trasportare per una determinata distanza un peso, questo sarà contrassegnato in modo da renderlo facilmente riconoscibile.
I secchi e le taniche presentano la grafica nera “Hell’s Man” che identifica il trasporto per gli uomini e la grafica rossa “Hell’s Woman” per le donne. Per riconoscere l’atlas, la famosa sfere di cemento, che dovrai trasportare fai riferimento o al suo colore (nere uomini, rosse donne) oppure alla tabella con la dicitura “Hell’s Man” o “Hell’s Woman” posizionata a inizio corsia. In mancanza di tali indicazioni sarà compito dell’Hell’s Officer (il giudice di gara) indicarti quale trasporto utilizzare.
Negli ostacoli da sollevare mediante corde o sistemi simili fai sempre riferimento alla codifica cromatica o al cartello che viene generalmente posizionato direttamente sull’oggetto da sollevare: sfera, sacca, bidone, piastra, …
La stessa logica la troverai in alcuni ostacoli dove il peso non è da trasportare come sulle nostre slitte dove dovrai spingere, utilizzando una mazza di metallo, un tronco da un lato all’atro, un numero prestabilito di volte.

Burpees. I burpees sono le odiatissime penalità di moltissime OCR. Se sbagli un ostacolo dovrai, prima di riprendere la gara, concludere un numero imprecisato di burpees in una zona specifica in modo da non intralciare il percorso agli altri iscritti, sotto l’occhio vigile degli Hell’s Officer. La zona dove eseguire la penalità è riconoscibile dal nostro cartello “Area Burpee” che in molti rivivono nei loro peggiori incubi. Generalmente il cartello è posizionato su un prato ma può essere anche collocato in conteste più demoniaci come torrenti.

Utili. Alcuni segnali possono dare preziosi ed utili informazioni e rilevarsi dei preziosi alleati come quelli collocati prima di un rig o sulle sulle sue prese. Se non sai cos’è un rig ti rimandiamo alla lettura di questo articolo. Una delle corsie del rig, identificata da apposito cartello, è quella riservata al primo tentativo e permette all’atleta in gara che arriva all’ostacolo di non dover attendere il proprio turno. In caso di errore sull’ostacolo, l’atleta non potrà utilizzare questa corsia ma dovrà attendere il proprio turno. Sempre sul rig si può trovare, in corrispondenza della relativa presa, il segnale del piede con la “v” verde che indica che si possono utilizzare anche gli arti inferiori per agganciarsi. In questo modo l’Hell’s Officer non dovrà spiegare ad ogni singolo atleta cosa si può o non si può fare, indicazioni che un’atleta già impegnato sul rig difficilmente comprenderebbe.