6+ competitiva perché no? 1 Luglio 2020 – Categoria: Corsa, Distanze

Se sei un OCR addicted conoscerai sicuramente il significato del simbolo “+” accostato ad un numero. Il simbolo del positivo indica che la gara in oggetto, ad esempio “6+”, avrà come distanza minima 6 Km ma non saprai con certezza quale sarà la lunghezza ufficiale fino a quando non avrai superato la finish line. Unica certezza concessa è sapere che la lunghezza del tracciato gara non potrà eguagliare o superare quello successivo. Quindi se nella stessa giornata sono previste una “6+” e una “12+”, la “6+” dovrà avere un chilometraggio non superiore ai 12 Km. Non spaventarti. Gli organizzatori di OCR (Obstacle Course Race) usano il buon senso e la distanza extra applicata non sarà molta. Capita, fortunatamente raramente, di trovarsi di fronte a situazioni spiacevoli con distanze inferiori a quelle dichiarate in fase di iscrizione.

Come mai questa poca precisone della misurazione della distanza?
Dipende sempre dalla conformazione del territorio. È molto difficile tracciare con precisione una gara. Ci possono essere, infatti, una serie di fattori impossibili da governare:
– spesso si corre su spazi ampi: questo significa traiettorie di corsa differenti e, anche se di pochi metri, distanze rilevata diverse;
– la lunghezza dei “trasporti” non viene quasi mai calcolata perché potrebbero esserci tragitti diversi per uomini e donne. Discorso analogo per altre tipologie di penalità che prevedono allungamenti nel percorso;
– piano B: chi organizza una gara prevede sempre percorsi alternativi per gestire problematiche improvvise legate, ad esempio, al maltempo. Anche in questo caso è impossibile rispettare distanze prefissate;
– posizionamento degli ostacoli: generalmente prima sì individua una la location, poi si tracciala prima bozza del percorso con i bivi tra le varie distanze gara (6+, 9+, 12+, …) e alla fine ci si concentra sugli ostacoli e sul dove posizionarli. In questa fase ci possono essere necessità che portano a modificare parte del tracciato anche settimane prima dell’evento. Per questo motivo, ma anche per non avvantaggiare nessuno, il tracciato gara ufficiale viene presentato solo a pochi giorni dalla gara.

6+ competiva perché no?
Veniamo al nocciolo della questione. Diverse OCR propongono la “competitiva” per ogni distanza in programma. Noi, quando due anni fa abbiamo cominciato a gettare le basi del progetto Hell’s Race, abbiamo deciso di proporre la gara “competitiva” solo per la distanza maggiore partendo da questa personale riflessione: le OCR sono gare ad ostacoli dove la componente “corsa” è un elemento fondamentale delle abilità che devi possedere. In quanto “competitivo”, quindi preparato ed allenato per affrontare una Obstacle Course Race, devi essere in grado di affrontare la distanza maggiore tra quelle proposte.

Sarà sempre così?
Le OCR sono uno sport giovane e noi, in questo ambiente, ci consideriamo “gli ultimi arrivati”. Quello che facciamo è partecipare a più gare possibili perché amiamo farlo e per imparare da quello che propongono le altre Obstacle Course Race; in uno dei prossimi articoli torneremo su questo importante aspetto raccontandovi come altre gare sono state fonte d’ispirazione. Ascoltare e confrontarsi per noi è importantissimo e se vorrai lasciare un commento ai nostri articoli non può che farci piacere. Se la “6+” della Hell’s sarà sempre “non competitiva” non possiamo asserirlo con certezza; al momento questa nostra scelta ci convince e pertanto la porteremo avanti. Quello di cui siamo certi è che la “6+ non competitiva” sarà sempre una delle scelte possibili al momento di iscriverti in quanto è la gara di avvicinamento alle OCR; quella che ci ha fatto innamorare di questa disciplina e quella che ci auguriamo possa essere per te la prima di tante.